Progetto Nutrigenomica

Progetto Nutrigenomica

La Nutrigenomica si basa su 3 ipotesi fondamentali:

-La nutrizione influisce sulla salute poiché interferisce direttamente e/o indirettamente con l’espressione di geni implicati nelle vie metaboliche;

-Gli effetti sulla salute di nutriente e nutrioma (combinazione di nutrienti) dipendono dalle varianti genetiche ereditarie e dal genoma della microbiota che alterano l’assorbimento ed il metabolismo dei nutrienti e/o l’attività degli enzimi nelle reazioni biochimiche.

-Risultati salutari migliori possono essere piu’ facilmente raggiunti se i requisiti nutrizionali sono personalizzati per ogni individuo, prendendo in considerazione tutte le sue caratteristich, l’età, le preferenze alimentari e lo stato di salute.

 

Nell’ultimo decennio, la Nutrigenomica si è dimostrata un mezzo di grande utilità sia nella prevenzione che nel cercare di controllare la quasi totalità delle patologie. L'alterazione della composizione del microbiota si definisce DISBIOSI. Le ultime conoscenze hanno permesso di capire come, a parità anche di condizioni generetiche, quindi ereditarie, ciò che fa la differenza é la composizioe del microbiota intestinale. Non solo: ogni patologia mostra caratteristiche alterazioni del microbiota .

 

Conseguenza diretta della disbiosi é l'aumento della "Permeabilità Intestinale. In questo modo i macro nutrienti non ancora digeriti e le sostanze nocive, possono entrare direttamente nel flusso sanguigno, dando luogo a processi infiammaatori. Ed i processi infiaammatori sono i precursori di patologie come: malattie allergiche, psoriasi, asma, eczema, Alzheimer, artrite reumatoide, ogni tipo di cancro, fibromialgia, cefalee. Inoltre tale stato infiammatorio comporta un aumento della produzione di cortisolo, di radicali liberi e non ultimo, un malassorbimento dei macronutrienti (proteine e glucidi), dei micronutrienti (vitamine e sali minerali) ed una diminuzione delle vitamine prodotte dall’intestino (complesso B e K)..

 

 

Il cibo non più come semplice mezzo per apportare calorie, ma strumento in grado di influenzare la qualità e la durata della nostra vita.

LA SALUTE SI CONQUISTA A TAVOLA!

 

Importante é sottolineare che poiché il microbita si "alimenta" di ciò di cui ci alimentiamo, il suo riequilibrio si può ottenere con un cambio di aalimentazione. Infatti, i diversi alimenti influenzano i nostri geni e come possono proteggere e stimolare le cellule a “funzionare” nel migliore dei modi ed ad allontanare l’invevcchiamento. In definitiva è l’applicazione pratica, nel campo della Scienza della Nutrizione, dei progressi della metagenomica sia in ottica diagnostica che di prevenzione.

 

Progetto Nutrigenomica è un metodo scientifico di individuare la corretta alimentazione partendo da un referto diagnostico del microbiota intestinale e dalla valutazionedello staato nutrizionale.

 

Scopo di Progetto Nutrigenomica è quello di elaborare una nutrizione ritagliata su misura di ognuno, che rappresenti efficacemente una misura preventiva in grado di conservare la salute e prevenire le malattie per le quali vi sia una predisposizione ereditaria, dovuta all’interazione tra genotipo e le abitudini di vita, tenendo in considerazione tutte le variabili di ogni paziente dal tipo di lavoro svolto all’anamnesi familiare.

Dr. Anna Agnusdei

Direttore Scientifico Progetto Nutrigenomica

Esperienze Professionali

Laureata in Scienze Biologiche con la votazione di 110/110 lode accademica e Dignità di Stampa presso la Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali corso di Laurea in Scienze Biologiche dell’Università degli Studi di Perugia; iscritta all'Albo Nazionale dei Biologi.

E’ Direttore Scientifico di Progetto Nutrigenomica, che prevede una tipizzazione del Profilo Nutrizione sulla base del sequenziamento del DNA del microbiota intestinale e della valutazione dello stato nutrizionale con tecnica Adipometrica al fine di individuare per ognuno la corretta alimentazione, garantire il raggiungimento e il mantenimento del peso forma e lavorare in ambito preventivo per assicurare una migliore qualità della vita.

E’ Direttore Scientifico dell’Accademia Progetto Nutrigenomica, che realizza corsi di Nutrigenomica, Scienza della Nutrizione.

 

E’ stata Docente di Patologia Generale presso l’Istituto Superiore di Osteopatia (Università del Galles).